• La città invisibile

    «Anche le città credono d’essere opera della mente o del caso, ma né l’una né l’altro bastano a tener su le loro mura. D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.»

    Italo Calvino, Le città invisibili

     

    La città in transizione

    Scoprire, esplorare, comunicare, condividere i luoghi e i soggetti che, nella città (di Parma), stanno sperimentando e costruendo forme di cittadinanza innovative.

    Si tratta dei luoghi

    • della solidarietà,
    • della sostenibilità ambientale,
    • del confronto interculturale,
    • della costruzione di cittadinanza

    in cui è (in)visibile la città in transizione.

    È questo il senso del percorso, promosso inizialmente dalle Biblioteche del Comune di Parma, dal Centro Servizi Volontariato di Parma Forum Solidarietà e dal Liceo Bertolucci: rendere visibili la città in transizione ed i luoghi del cambiamento grazie al lavoro di studio e di scoperta realizzato con gli occhi dei suoi più giovani abitanti, gli studenti.

     

    La metodologia iTec

    iTEC: Designing the Future Classroom

    iTEC: Designing the Future Classroom

    Utilizzando le fasi della metodologia iTEC gli studenti

    1. scoprono ed esplorano il territorio in cui vivono alla ricerca dei principali centri, luoghi e associazioni di volontariato, del terzo settore e di auto
    2. conoscono, grazie all’intervento di esperti, la storia del volontariato, il suo sviluppo nel tempo, e le più innovative metodologie di indagine sociale
    3. agiscono sul campo, con interviste a volontari, operatori, cittadini
    4. studiano
    5. rielaborano in modo personale e creativa i dati
    6. restituiscono alla città i risultati dell’indagine mediante la produzione di docu-video

    Il territorio diventa così orizzonte di senso: spazio di vita, ambito di studio, luogo delle trasformazioni.
    Il luogo in cui sperimentare la cittadinanza attiva e critica. E la scuola riscopre il suo ruolo di intellettuale sociale.

     

    Uno sguardo d’insieme (la dimensione pedagogica)

    Parma in transition: la mappa e i docu-video dei luoghi in cui la città cambia

    Referenti per il progetto (2013/14): Daniela Paone, Silvia Fontana. Classi 2C e 3E

    Il progetto è stato realizzato anche grazie al Bando EDUC (educazione diritti umani e alla cittadinanza) della Provincia di Parma che utilizza i fondi della legge sull’educazione alla pace della Regione Emilia Romagna.