La Legge di Stabilità 2017 introduce interessanti agevolazioni alle assunzioni di giovani che abbiano svolto attività di alternanza scuola-lavoro o periodi di apprendistato.

L’articolo 42  prevede infatti un esonero contributivo destinato ad incentivare l’alternanza scuola-lavoro, andando a favore dei datori di lavoro privati che assumono a tempo indeterminato studenti che abbiano svolto attività di alternanza scuola-lavoro (almeno il 30% delle ore previste per le varie attività ) o periodi di apprendistato presso il medesimo datore di lavoro.

Lo sgravio contributivo spetta per le nuove assunzioni con contratti di lavoro dipendente a tempo indeterminato, anche in apprendistato, decorrenti dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018 e consiste nell’esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, (che però dovrà comunque versare l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche ed i premi INAIL), nel limite massimo di un importo di esonero pari a 3.250 euro su base annua, per un periodo massimo di trentasei mesi.

La domanda di sgravio contributivo deve essere presentata entro 6 mesi dall’acquisizione del titolo di studio dello studente.