La Facoltà di Ingegneria  Informatica dell’ Università di Parma uno stage estivo di introduzione alla programmazione ad oggetti, per gli studenti delle scuole superiori

Lo stage si svolgerà dall’11 al 15 giugno e verrà sviluppato un classico videogioco (ad esempio, “Space Invaders”). Il linguaggio usato potrà essere Python, o Go (più recente). La durata complessiva sarà di 40 ore, di cui 20 minime obbligatorie (5 mattine). A pomeriggio ci sarà la possibilità di continuare lo svolgimento degli esercizi, con l’assistenza di tutor. Lo stage sarà fruibile anche nella forma di alternanza scuola-lavoro — previa convenzione con l’Università di Parma, che mi risulta da voi già attivata.

Lo stage ha come scopo principale l’orientamento al percorso universitario, quindi è diretto a studenti attratti o fortemente incuriositi dalla programmazione e dall’informatica. Al di là della motivazione individuale, la partecipazione allo stage non presuppone alcuna particolare esperienza pregressa. Le attività partono dal concetto stesso di algoritmo, per arrivare alla sperimentazione guidata di strumenti metodologici mediamente avanzati della programmazione ad oggetti, come l’ereditarietà ed il polimorfismo. Il risultato è un semplice videogioco funzionante in ambiente grafico, sviluppato da ciascuno studente in maniera assistita, ma autonoma. Negli anni scorsi gli studenti hanno sempre mostrato interesse ed entusiasmo nello sviluppo delle applicazioni proposte, indipendentemente dal livello di formazione informatica iniziale.

Per maggiori informazioni visitare il sito
– http://www.ce.unipr.it/stage

Per l’ iscrizione verranno raccolte dai tutor di classe entro il entro il  19 febbraio.

Prof. Maria Saponaro

Alternanza@liceoattiliobertolucci.gov.it